28.9 C
Comune di Arezzo
martedì, Giugno 28, 2022

Serie A, Verona-Lazio, Sarri – La Gazzetta dello Sport

Da leggere

Il tecnico ha parlato dopo la batosta ricevuta a Verona per 4-1: “Alla prima complicazione ci siamo sciolti come neve al sole”

Tante difficoltà per la Lazio di Maurizio Sarri vista a Verona. La squadra di Tudor ha messo sotto i biancocelesti fin dai primi minuti, confermando la superiorità con le prime due reti (su quattro) nel pomeriggio di fuoco del Cholito Simeone, arrivate al 30′ e al 36′. Nella ripresa la reazione della Lazio con Immobile, che però non è bastata e così sono arrivati gli altri due gol da Simeone. La squadra e il tecnico sono rimasti a lungo nello spogliatoio dopo il fischio finale per riflettere dopo l’ennesimo stop. “Oggi è successo quello che è accaduto a Bologna. Questi su e giù si pagano cari. Non eravamo scarichi come a Bologna, ma alla prima difficoltà ci siamo sciolti come neve al sole. Abbiamo avuto anche delle occasioni importanti per tornare in partita, ma non ce l’abbiamo fatta. Questo significa che non siamo solidi mentalmente”, così il tecnico toscano ha analizzato la gara ai microfoni post-partita.

Il dubbio—  

Sarri ha anche spiegato cosa contraddistingue una grande squadra: “Non ho fatto cambi a inizio ripresa per vedere una reazione nei primissimi minuti. Comunque non abbiamo cambiato dopo tanto. Forse dobbiamo iniziare a parlare del fatto se siamo una grande squadra o no. Una grande squadra se ha quelle occasioni sul 2-1 o sul 3-1 non sbaglia. Abbiamo delle prestazioni da grande squadra, ma non possiamo definirci tale. E non credo sia casuale che certe prestazioni arrivano in trasferta”. E poi l’analisi sulle sconfitte in trasferta: “Non penso sia completamente casuale. Sono 3/4 trasferte che la situazione è difficile. Va preso in considerazione l’approccio mentale e il carattere che mettiamo lontano dall’Olimpico”.

Ultime notizie

Il “regalino” di Conte: tasse bancarie aumentate e 42 miliardi di ricavi fantasma

Conte: tasse bancarie aumentate: "Quel dominio ne ha combinata un'altra giacché peserà soprattutto sulle piccole e medie imprese italiane" Leggi tutto Il “regalino” di Conte: tasse bancarie aumentate e 42 miliardi di ricavi fantasma su Notizie.it.

Altri articoli come questo