19.1 C
Comune di Arezzo
venerdì, Maggio 27, 2022

Lazio, a breve incontro tra Lotito e Inzaghi per il rinnovo del contratto

Da leggere

Dopo la mancata qualificazione alla Champions, presidente e tecnico potranno anticipare l’incontro per il rinnovo del contratto. Ma i nodi da sciogliere sono aumentati

E adesso il rinnovo. La stagione della Lazio è di fatto terminata con l’amara sconfitta nel derby. Che ha fatto definitivamente tramontare il sogno di qualificarsi in Champions. Un sogno che in realtà era già svanito dopo la sconfitta di Firenze, ma che dal punto di vista matematico era ancora vivo. Adesso invece le ultime due partite che i biancocelesti dovranno giocare (il recupero col Torino martedì e il match col Sassuolo domenica) non aggiungeranno nulla alla classifica finale. Comunque vada la Lazio chiuderà al sesto posto che significa Europa League e approdo in una coppa europea per il quinto anno consecutivo.

La partita a scacchi —  

Si può dunque iniziare a pianificare la prossima stagione. Il primo e fondamentale nodo da sciogliere è quello della conferma (o meno) del tecnico. Il contratto di Inzaghi scade a giugno e nonostante la trattativa per il rinnovo sia iniziata già nello scorso autunno il nuovo accordo non è stato ancora trovato. Lotito e l’allenatore si sono dati appuntamento per la fine del campionato. Vista la situazione è tuttavia probabile che il vertice venga anticipato e si svolga nei prossimi giorni a Formello. Ufficialmente l’intenzione di entrambe le parti è quella di arrivare in tempi brevi a una fumata bianca. Ma i nodi da sciogliere con il passare del tempo sono aumentati invece che diminuiti. C’è innanzitutto l’aspetto economico. La prima proposta di Lotito (circa 2,5 milioni più bonus) non aveva del tutto soddisfatto Inzaghi, anche se il tecnico non ha mai detto di volerla rifiutare. Su questo aspetto c’è comunque da discutere, in particolare sulla consistenza dei bonus e sulle condizioni a cui sono legati. Ma c’è che da confrontarsi pure sulle prospettive future della Lazio. La società, pur apprezzando il lavoro svolto da Inzaghi in questa stagione, è rimasta delusa dalla mancata qualificazione in Champions, anche perché ritiene che l’organico della Lazio non sia inferiore a quello di almeno tre delle quattro squadre che si qualificheranno. Viceversa Inzaghi vorrebbe maggiori garanzie relativamente alla prossima campagna acquisti perché l’ultimo mercato non gli ha garantito i rinforzi necessari per il salto di qualità.

gli scenari—  

La permanenza di Inzaghi resta l’ipotesi più probabile, in ogni caso. Ma non è più così scontata come appariva fino a qualche settimana fa. Probabile che serviranno più incontri e non uno solo per appianare tutte le problematiche che sono sul tavolo. In questa situazione di grande incertezza non sono da escludere ribaltoni e colpi di scena. Anche perché il valzer delle panchine è appena iniziato. E può influire sulle scelte tanto di Inzaghi quanto di Lotito. L’allenatore ha già ricevuto le avance di qualche club sia italiano che straniero. Per ora non ha prestato molta attenzione a queste suggestioni, ma le cose potrebbero cambiare se dalle avance indirette si passasse a vere e proprie proposte. Ma il discorso vale pure per Lotito, che potrebbe essere tentato dall’ipotesi di puntare su un nuovo allenatore, visto che ce ne sono tanti di grande prestigio che sono in questo momento liberi. I prossimi giorni saranno decisivi.

Ultime notizie

Altri articoli come questo